domenica 8 luglio 2007

Programma di Filosofia del diritto 2007-2008

(questo programma è valido per gli studenti che seguiranno il corso nel 2008)

OGGETTO DEL CORSO

Performatività e costitutività nel pensiero di Thomas Hobbes

EPIGRAFE DEL CORSO

Isaiah Berlin amava raccontare di un professore che teneva a Oxford un corso di Filosofia per studenti di altre facoltà. «Tra di voi » diceva all’inizio « c’è chi diventerà avvocato, dottore, ingegnere, soldato, amministratore pubblico, proprietario terriero. Ciò che dirò in queste lezioni vi sarà di scarsissima utilità nei vostri campi. Posso solo promettervi che, se seguirete questo corso fino alla fine, sarete per sempre in grado di capire quando qualcuno sta dicendo delle scempiaggini.» [da Armando Massarenti, Il lancio del nano ed altri esercizi di filosofia minima.]

PROGRAMMA DEL CORSO

Il corso di quest'anno si propone si rintracciare nel pensiero del filosofo inglese Thomas Hobbes le tracce di due delle più importanti idee tematizzate nella filosofia del diritto del XX secolo: l'idea di perfomatività e l'idea di costitutività.

TESTI CONSIGLIATI PER LA PREPARAZIONE DELL’ESAME AGLI STUDENTI NON FREQUENTANTI

Gli studenti non frequentanti dovranno preparare l'esame sui seguenti testi:

  • Nino, Carlos S., Introduzione all'analisi del diritto. Giappichelli. Esclusi i capitoli V, L'interpretazione delle norme giuridiche, e il capitolo VI, La scienza del diritto.
  • Pintore, Anna / Jori, Mario, Manuale di teoria generale del diritto, Giappichelli, solo i capitoli: Concetti giuridici, Concetto di diritto, Concezioni del diritto
  • Tanzi, Aristide, L’antiformalismo giuridico, Raffaello Cortina, capitoli: Introduzione. Voci dell’antiformalismo giuridico, François Gény, Il movimento del “diritto libero” nei paesi austro tedeschi, Georges Gurvitch, Definizione del diritto.

Gli studenti frequentanti concorderanno il programma d'esame con il docente durante lo svolgimento delle lezioni.

Nessun commento: