venerdì 23 novembre 2007

Skypephonino, ce l'ho anch'io

Dopo aver letto la recensione di Giovy, e benché sia già un cliente insoddisfatto di 3, sono anche io andato a comprarmi, mercoledì pomeriggio, lo Skypephone. Ebbene, per l’accesso a Skype sto ancora aspettando; la prima volta che ho cercato di accedere con il mio consueto account Skype un messaggio mi avverte che il servizio verrà attivato entro la mezzanotte del giorno successivo all’acquisto e non immediatamente. L'avvenuta attivazione mi viene comunicata alle 7e40 di ieri; cerco di connettermi, ma nulla da fare. Chiamo il 133 e alla modica cifra di 33 centesimi al minuto (iva compresa), parlo con una gentile signora che mi dice che in realtà devo aspettare 24 ore dal ricevimento dell'sms di attivazione e mi rassicura che per questi disservizi l'assistenza è gratuita (ma dalla scheda mi viene scalato 1,50 euro). Aspetto diligentemente, ma già un po' irritato, che passi il tempo previsto. Questa mattina alle 8 mi sveglio e ovviamente provo: niente. Chiamo il servizio clienti al 133 e alla solita modica cifra di 33 centesimi al minuto (ma sempre iva compresa, per fortuna), una cortese signora mi dice che perché il servizio funzioni devo aver ricaricato il mese precedente; le faccio notare che avendo io comprato il telefono e la scheda solo mercoledì 21 novembre non mi è possibile ricaricare ad ottobre. La signora, dopo una breve pausa di riflessione a mie spese, riconosce che ho ragione: "resti in linea, per favore", mi dice infine; dopo avermi lasciato in attesa per circa 3 minuti (ossia, circa 99 centesimi) mi informa che non sono l'unico ad avere il problema. Le spiego, spendendo almeno 15 centesimi, che non ho mai creduto che "mal comune mezzo guadio"; la signora, già un po' meno cortese, mi dice che l'attivazione avviene entro le 48 ore successive all'sms. Io le faccio notare che ho notizia di alcuni a cui l'attivazione è stata contestuale alla prima accensione. La signora mi dice che si tratta solo di avere pazienza. Io le spiego che non sono mai stato un tizio paziente e le chiedo un indirizzo a cui scrivere per protestare; dopo più di una sollecitazione, la signora mi detta di malavologlia il numero di una casella postale romana a cui inoltrare raccomandata. Il recapito mi pare strano e lo verifico in rete: la signora, ormai non più cortese, mi ha dato un indirizzo sbagliato.

Aggiornamento sabato 24, ore 8e00: niente niente niente. Tutto come due giorni fa. Adesso dovrei spendere almeno un paio di euro per avere assistenza per il disservizio fornito da 3. Ma oggi magari l'elemosina la faccio a chi ne davvero bisogno.

Aggiornamento sabato 24, ore 21e15: funziona! Ha iniziato a funzionare!

2 commenti:

Ivo Silvestro ha detto...

Ecco perché mi tengo stretto il mio bel Nokia d'anteguerra: schermo in b/n, niente umts, edge, mms o altre diavolerie postmoderne! ;-)

Susy ha detto...

Eh Andrea è la punizione di Steve perché non hai pazientato fino all'arrivo dell'IPhone!