mercoledì 9 marzo 2011

Sciopero, sciopero, compagni! Per i nostri doveri.

Signor Maestro, la smetta di trattarci come scemi
che bisogna sempre non offendere, non ferire,
non toccare. Non ci aduli, siamo uomini, Signor Maestro!

P.P. Pasolini, Lettere luterane, Garzanti.

Nessun commento: