domenica 10 aprile 2011

Rapporto AlmaLaurea 2011


Il rapporto completo potete scaricarlo qui. I più pigri possono vedere un video riassuntivo qui.

4 commenti:

Michele Borri ha detto...

Da uno sguardo veloce a questo grafico, mi pare ci siano alcuni risultati un pò singolari (almeno, dal mio punto di vista).
Innanzitutto, in generale, mi sembrano percentuali piuttosto ottimistiche se confrontate con la situazione attuale (e, inoltre, non si capisce bene se faccia riferimento ad un qualunque lavoro, oppure ad un lavoro coerente con il tipo di laurea conseguita).
Poi mi sembra addirittura sorprendente il fatto che i medici risultino essere quelli con una percentuale più elevata di occupati, quando è nota la difficoltà che essi hanno nel trovare lavoro in un mercato che è ormai saturo (a meno che non consideri assieme ai medici anche gli infermieri, dei quali invece c'è grande richiesta; ma in tal caso, ci si potrebbe chiedere fino a che punto sia corretto effettuare un raggruppamento del genere).
Infine,la categoria "insegnamento" può essere difficilmente considerata a se stante, poichè è trasversale e si sovrappone necessariamente alle altre (es. : Letterario / Scientifico, etc.). In definitiva, sono dati che fanno certamente riflettere, ma non so fino a che punto corrispondano effettivamente alla realtà dei fatti .

Mary ha detto...

Ma i laureati che neanche cercano il lavoro non lo fanno perchè stanno economicamente bene o perchè lavorare è un optional !? Rimango perplessa considerando il fatto che io, e tanti come me, stiamo già lavorando pur dovendo studiare...(

Andrea Rossetti ha detto...

Di sicuro Mary, potrebbe lavorare un po' di più sul suo italiano scritto: 4 righe, 3 errori!

Mary ha detto...

Naturalmente,professore...se gentilmente mi dice quali sarebbero gli errori...forse potrei giustificarmi)