martedì 23 ottobre 2012

Consigli ad un ufficio della PA per un uso corretto ed efficace di Facebook

Facebook, come anche altri social-networks, costituisce una grande opportunità e risorsa per le Pubbliche Amministrazioni in quanto permette di instaurare una comunicazione diretta, immediata ed interattiva con i cittadini.
Ma quando un ufficio della P.A decide di utilizzare Facebook per integrare e/o promuovere la propria attività, è molto importante che sia a conoscenza delle norme di comportamento e dei termini d’uso stabilite dai regolamenti dell’azienda esercente il servizio.
La violazione dei termini e delle normativa di FB da parte dell’utente nella creazione e nella gestione di un account possono portare alla sua chiusura definitiva e alla sua irreversibile eliminazione.
Una delle regole fondamentali di Facebook è quella secondo cui solo le persone fisiche possono creare e disporre di un profilo personale.

Per tutti gli altri soggetti (aziende, istituzioni, organizzazioni e così via) è vietato creare profili personali; in caso di violazione di tale divieto, il profilo personale irregolare, ossia il profilo che non rispetta le regole che si sottoscrivono quando si attiva un account, rischia di essere eliminato in quanto identificato come “profilo falso”.

Per un ufficio della PA che desideri essere presente sulla piattaforma FB, l’unica strada percorribile è quella della creazione di  una  pagina Facebook (Condizioni d'uso di una Pagina di Facebook). Una pagina istituzionale creata da un ufficio di una PA permette inoltre di accedere a tutta una serie di strumenti volti ad una più efficace pubblicizzazione e promozione della pagina stessa.
  • Una pagina Facebook differisce dal profilo personale in quanto:
  • Non è soggetta al limite massimo di 5.000 contatti/iscritti previsto per il Profilo Personale.
  • Può essere gestita da più amministratori-utenti.
  • Può essere utilizzata per attività di promozione e marketing.
  • Può essere usata per inviare aggiornamenti collettivi o mirati.
  • I suoi contenuti possono essere indicizzati dai motori di ricerca.
  • Possibilità di inserire tab personalizzate (custom page) e non ci sono limiti alla modifica delle schede (welcome page, landing tab).
  • Possibilità di effettuare statistiche con i dati degli utenti iscritti alla pagina (insights).
  • Possibilità di utilizzare applicazioni per le promozioni esterne a Fb e di “social plugin”  (like button, like box, comments).
È di tutta evidenza che - oltre ad essere obbligatorio ai sensi dei T.o.S. di Facebook: Usa un account personale autentico - risulta anche più vantaggioso per un’istituzione pubblica dotarsi di una pagina Facebook piuttosto che di un profilo personale.
Una P.A che abbia erroneamente creato un proprio Profilo Personale ha due alternative tra cui scegliere:
  • Eliminare il proprio profilo e creare una pagina ex novo.
  • Convertire il proprio profilo personale in pagina (c.d. aziendale); in questo modo i contenuti già caricati sul profilo personale “irregolare” non andranno persi.

Nessun commento: