giovedì 9 aprile 2015

Cronache di un pavese digitale (2) - Paolo Attivissimo

Ieri sera sono andato ad ascoltare Paolo Attivissimo in Aula 400. Conosco Paolo da anni (lui ha vissuto per lungo tempo a Sanmartino) so che è un attento divulgatore scientifico (tiene la rivista “Povera scienza” sulla prestigiosa rivista di divulgazione “Le Scienze”) ed è il mio punto di riferimento quando voglio verificare se qualche notizia in tema di informatica è una “bufala” (http://attivissimo.blogspot.it/) - se volete sapere qualcos’altro su di lui andate qui: http://www.attivissimo.net/ ; Paolo è attivissimo di nome e di fatto. La relazione di Paolo è stata, come di consueto, impeccabile e brillante: ci ha tenuto per più di due ore seduti ad ascoltarlo mentre ci raccontava degli strumenti e delle strategie da mettere in atto contro la disinformazione strisciante dei media main stream (http://news.unipv.it/?p=2663). Poi sono iniziate le domande del pubblico, un pubblico variegato per età e per formazione, che mi è sembrato essere almeno in parte rappresentativo di una parte degli abitanti della città, probabilmente la parte più attenta e curiosa. E’ stato uno choc: mi sono reso conto che la maggior parte delle cose che per me sono evidenti e scontate non lo sono per l’abitante medio della mia città. Ma quindi quando parliamo di digitalizzazione, di che cosa stiamo parlando, al di sotto degli slogan che vengono goffamente ripetuti dall’ultimo guru televisivo della nuove tecnologie, qual è l’effettiva conoscenza dei meccanismi dell’information tecnology diffusa nella società?

Nessun commento: